nexthod Nessun commento

Contratti Swap: cosa sono e rischi che portano

I contratti Swap sono operazioni finanziarie ad elevato grado di rischio. Proprio a causa dell’elevato grado di rischio dei contratti swap questi sono scambiati nei mercati Over The Counter, dove avvengono le operazioni di scambio di contratti finanziari che non hanno i requisiti di sicurezza per essere scambiati nei mercati di borsa. Non essendo scambiati in mercati regolamentati potrebbe essere piuttosto difficoltoso terminare il contratto prima della scadenza e se anche ciò fosse possibile in genere si tende a sostenere costi elevati per la chiusura del contratto. Spesso i contratti Swap sono dei veri e propri boomerang per la società che li ha creati ed immessi sul mercato. Per chi li ha sottoscritti poi possono portare anche alla totale perdita di quanto investito.

I contratti Swap sono scambiati nei mercati Over The Counter, dove avvengono le operazioni di scambio di contratti finanziari che non hanno i requisiti di sicurezza per essere scambiati nei mercati di borsa

In base alle analisi della Consob in moltissimi casi il valore dei contratti Swap per alcune società è stato così alto, che al momento della conclusione del contratto e quindi dell’effettivo pagamento dei derivati molte società si sono trovate in grosse difficoltà finanziarie che in alcuni casi le hanno anche portate al fallimento. Ed è proprio il fallimento della controparte uno dei maggiori rischi dei contratti Swap.

Contratti Swap: per quali operazioni si usano

I contratti Swap sono accordi tra le parti che sottendono uno scambio di denaro. Questo scambio monetario è quantificato in base ad un evento reale a cui è riferito. Proprio per questo si chiamano derivati: il flusso di denaro deriva da un evento esterno. Il loro carattere è fortemente aleatorio: nessuno può effettivamente con certezza dedurre il valore del contratto a scadenza. In generale i contratti Swap hanno un fine legato al contenimento del rischio finanziario (hedging). I contratti Swap servono anche per operazioni di arbitraggio: li si compra in un mercato, li si rivende immediatamente in un altro lucrando sulla differenza tra prezzo di acquisto iniziale e di vendita finale. Possono anche avere motivazioni maggiormente speculative facendo guadagnare una determinata somma in base alle variazioni di prezzo tra quello stipulato alla stipula del contratto e quello del contratto swap nel determinato momento in cui è venduto.

Contratti Swap: l’importanza di una corretta informazione

L’informazione iniziale è quindi di fondamentale importanza nei contratti Swap. Chi sottoscrive un contratto Swap deve sempre attentamente conoscere l’evento che sottende lo strumento e conoscere come le variazioni di questo evento impattano sul valore dello Swap.

Contratti-Swap
È inoltre buona norma per l’investitore informarsi sulle effettive capacità di solvibilità della controparte: non è infatti inusuale nei contratti Swap che alla fine del contratto l‘investitore non si veda restituito quanto gli è dovuto perché la controparte non può estinguere il debito a causa delle sue carenti condizioni economico/finanziarie. Anche quando nell’operazione interviene un intermediario è buona norma che l’investitore prenda le giuste informazioni sulla solvibilità di questi. Molto delicati sono i contratti Swap stipulati con soggetti appartenenti ad altri paesi. In questo caso la difficoltà informativa è maggiore e questo rende il rischio ancora più elevato. A questo quindi deve corrispondere un rendimento parimenti elevato e cioè rende i contratti Swap stipulati con soggetti internazionali maggiormente remunerativi.

Contratti Swap: le tipologie di contratto derivato

I contratti Swap si suddividono in tre tipologie: sui tassi di interesse, sulle valute e sulle merci.

I primi sono anche detti interest Swap. Gli interest Swap si basano sullo scambio di interessi tra le parti. Tali importi però non vengono effettivamente scambiati, ma si lucra sulla differenza del valore tra i due interessi. Ci sono tre fondamentali tipi di interest Swap:
Coupon Swaps: lo scambio è tra interessi di cui uno è tasso variabile e un altro è a tasso fisso.
Basis rate Swaps: lo scambio è tra interessi entrambi a tasso variabile. Tali interessi sono calcolati sullo stesso capitale, ma sono riferiti a momenti differenti.
Cross-Currency interest rate Swap: lo scambio è su interessi di valute differenti.

Il secondo tipo di contratti Swap sono gli Swap sulle valute, altrimenti detti currency Swap.

non è inusuale nei contratti Swap che alla fine del contratto l‘investitore non si veda restituito quanto gli è dovuto perché la controparte non può estinguere il debito a causa delle sue carenti condizioni economico/finanziarie.

Il loro funzionamento si basa sul fatto che tra le due controparti si accordano facendo inizialmente cedere da una delle due parti al’altra una data quantità di valuta. Questa cessione sottende l’impegno di effettuare da parte dell’altra l’operazione opposta alla scadenza del contratto. Le due parti lucrano quindi in base all’andamento rialzista o ribassista del mercato valutario.

Il terzo tipo di contratti swap è quello sulle merci, detti anche commodity Swap. Nei commodity Swap le parti si basano sulle valutazioni future dei beni oggetto dello Swap. Una parte si obbliga a pagare ad un’altra una somma calcolata in base all’andamento, positivo o negativo, del valore della merce sottostante. Così come nei contratti swap precedenti non vi è alcuno scambio effettivo. I commodity Swap sono molto utilizzati da chi effettua compravendita di merci come una forma di assicurazione per ripianare eventuali perdite. Molto diffuso in questo ambito è infatti lo Swap sul petrolio.

 

Hai sottoscritto un contratto Swap e temi di di non riuscire a recuperare il tuo investiemnto? Nexthod Finance offre un servizio di analisi del tuo contratto derivato. Contattaci per un’assistenza gratuita!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto (richiesto)

Il tuo messaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *